La guida definitiva ai cortometraggi di Youtube: Dalla creazione alla monetizzazione

YouTube Shorts

YouTube non è un novellino quando si tratta di innovazione.

Dopotutto, sono stati loro a rivoluzionare il modo in cui consumiamo i contenuti di lunga durata.

E quando hanno visto l’ascesa di TikTok e dei Reels di Instagram, hanno capito che era arrivato il momento di entrare nel mondo dei contenuti brevi.

Nel 2020 hanno fatto esattamente questo lanciando YouTube Shorts.

Cortometraggi YouTube 1

Perché i pantaloncini?

I nostri tempi di attenzione si stanno accorciando.

Le informazioni in formato byte sono ovunque online.

Dal tintinnio di TikToks ai tweet di 280 caratteri e alle storie di Instagram, possiamo essere intrattenuti con nuovi contenuti ogni volta che vogliamo.

Una cosa è certa: i contenuti di breve durata sono qui e non andranno da nessuna parte.

Vediamo una panoramica di ciò che tratteremo e poi immergiamoci nell’argomento:

Quando è iniziato tutto questo?

Beh… ti ricordi di Vine?

Con soli 6 secondi di video, ha costretto i creatori a essere davvero innovativi.

Dimensione dei cortometraggi di YouTube

Poi è arrivato Snapchat con le sue Storie, rivoluzionando il modo in cui consumiamo i contenuti quotidiani.

Un po’ di tempo fa e TikTok ha fatto irruzione sulla scena, provocando un cambiamento sismico nel modo in cui comprendiamo, produciamo e consumiamo i contenuti video.

La formula era semplice: dare agli utenti una piattaforma per creare video coinvolgenti e di piccole dimensioni, aggiungere alcuni filtri AR, aggiungere una canzone di tendenza e voilà!

Era in corso una rivoluzione dei contenuti.

Ed è qui che la trama si infittisce.

Con l’ascesa fulminea di TikTok, i giganti dei social media hanno preso nota.

Instagram ha introdotto i “Reels”.

Snapchat ha raddoppiato le sue funzioni di video brevi.

E naturalmente il colosso delle piattaforme di contenuti video, YouTube, ha deciso che era giunto il momento di muoversi.

Entra in scena con i cortometraggi di YouTube.

Come caricare i cortometraggi di YouTube

Perché è importante per te?

Mentre alcuni scelgono di acquistare le visualizzazioni su YouTube, altri imparano semplicemente a creare cortometraggi coinvolgenti.

E le persone intelligenti fanno entrambe le cose.

Perché in mezzo al rumore assordante dei contenuti, YouTube Shorts offre una tela fresca.

Un modo per raggiungere rapidamente il tuo pubblico, coinvolgerlo all’istante e fargli venire voglia di saperne di più.

Ma ne vale la pena?

E se è così, come puoi cavalcare quest’onda?

Questo è esattamente l’obiettivo di questa guida: svelare i segreti dei cortometraggi di YouTube.

Ti insegneremo come iniziare a creare cortometraggi, quanto pagano i cortometraggi su YouTube, come ottenere più visualizzazioni e molto altro ancora!

Oh, e naturalmente affronteremo la tua domanda più scottante:

Si possono fare soldi veri con i cortometraggi di YouTube?

Resta con me. Rimarrai stupito dalla risposta…

Cosa sono i cortometraggi di YouTube

In poche parole, i cortometraggi di YouTube sono video verticali della durata massima di 60 secondi.

Sì, solo un minuto per trasmettere il tuo messaggio.

Come realizzare i cortometraggi di YouTube

Ma come ha dimostrato TikTok, in quel minuto possono succedere molte cose.

Realizzati per l’esperienza mobile, i cortometraggi appaiono nel nuovo scaffale dei cortometraggi di YouTube sull’app principale.

Considerali come la risposta di YouTube alla“pagina per te” di TikTok o alla sezione “Esplora” di Instagram.

Anche se i cortometraggi possono essere scoperti ovunque nell’app di YouTube, sono pensati soprattutto per quei momenti in cui hai un minuto (letteralmente) a disposizione.

Stai aspettando il tuo caffè? Guarda un cortometraggio.

Una pausa veloce? Tuffati nel mondo dei corti.

Come caricare i cortometraggi su YouTube

Le tendenze dei cortometraggi di Youtube che ottengono milioni di visualizzazioni

Ora, anche se è facile dire: “Oh, è solo la versione di YouTube di TikTok!”, questo non dà a Shorts il credito che merita.

Sì, sono la risposta di YouTube alla tendenza dei video di breve durata, ma con gli strumenti per i creatori, la base di pubblico e le caratteristiche speciali che YouTube offre, i corti sono una bestia unica a sé stante.

Montaggio e creazione di cortometraggi su YouTube: Una guida completa

Se ti sei mai chiesto come sfruttare la potenza dei cortometraggi di YouTube per promuovere il tuo marchio o far crescere il tuo pubblico, sei nel posto giusto.

Certo, possiamo guardare alle storie di successo di grandi nomi come Nike, Gordon Ramsay e Red Bull e vedere come i grandi canali utilizzano i corti,

Ma ci sono modi molto più semplici per guadagnare Shorts come creatore principiante.

E con oltre 2 miliardi di utenti attivi mensili e 50 miliardi di visualizzazioni giornaliere degli shorts, c’è sempre richiesta di nuovi contenuti.

Come realizzare un cortometraggio su YouTube

2 miliardi di utenti attivi al mese nel luglio 2023 (
Statista
)

Ti mostriamo come iniziare a creare i tuoi corti virali su YouTube.

Il processo di realizzazione di un cortometraggio

Il processo può essere suddiviso in quattro metodi principali:

  • Filmare e creare cortometraggi direttamente da zero.
  • Modificare i video di lunga durata già presenti sul tuo account YouTube per utilizzarli come teaser.
  • Riproporre i video dei social media.
  • Sfrutta i contenuti di altre persone per l’automazione

Analizziamo nel dettaglio ognuno di questi aspetti.

Opzione #1: Filma il tuo cortometraggio da solo

A. Usare l’app di YouTube

I primi secondi di un corto devono essere avvincenti.

Ecco come creare un corto coinvolgente utilizzando l’app di YouTube:

Scarica e apri l’applicazione YouTube.

Questa è l’unica piattaforma in cui è possibile creare dei corti in modo nativo.

  1. Crea un cortometraggio: tocca l’icona (+) in fondo alla homepage dell’app > Seleziona “Crea un cortometraggio”.
  2. Registra il tuo video: Tieni premuto il pulsante di registrazione per ottenere un filmato di 15 secondi o attiva la levetta per registrare fino a 60 secondi.
  3. Migliora i tuoi video con gli strumenti: Cambia la visuale della telecamera, accelera/rallenta le clip, imposta un conto alla rovescia per registrare a mani libere, applica filtri e molto altro ancora.
  4. Aggiungi audio: Puoi aggiungere una traccia audio solo prima della registrazione o durante il processo di editing.
  5. Modifica e carica: Dopo le riprese, finalizza con musica, testo e filtri e decidi le impostazioni di visibilità. Poi, tocca “Carica breve”.

B. Utilizzo di applicazioni di terze parti

Se vuoi una gamma più varia di strumenti, le app di terze parti sono la scelta migliore. Eccone tre di grande qualità:

Inshot:

Rapporto d'aspetto dei cortometraggi di Youtube

  • Pro: Modifica rapida, condivisione facile, facile da usare.
  • Contro: transizioni gratuite limitate, presenza di filigrana.
  • Prezzo: Gratuito con aggiornamenti a pagamento, Inshot Pro-Lifetime a 39,99€.

CapCut:

Quanto può essere lungo un cortometraggio su YouTube

  • Pro: Facile da usare, modelli multipli, filtri di tendenza.
  • Contro: Nessuna modalità orizzontale, rimozione dello sfondo difficile.
  • Prezzo: Gratuito con aggiornamenti a pagamento, Pro per un anno a $74,99.

VN Video Editor:

Quanto possono essere lunghi i cortometraggi di YouTube

Editor video VN

  • Pro: Nessuna filigrana, esperienza incentrata sull’utente, numerosi filtri/effetti.
  • Contro: occasionali lag, libreria di effetti sonori limitata.
  • Prezzo: Freemium, VN Pro a 69,99€ all’anno

Opzione #2: Accorciare un video di YouTube

Hai un video lungo che pensi possa essere tagliato a fette e trasformato in un corto avvincente?

Fantastico!

Questo rende l’intero processo di creazione di un cortometraggio su YouTube molto più semplice.

Hai già fatto le riprese e la maggior parte del montaggio, ora devi solo trasformarle in brevi clip di meno di 60 secondi. Non dimenticare di attirare l’attenzione!

Dimensioni dei cortometraggi di YouTube


Mark Manson
taglia i suoi video più lunghi in cortometraggi

Ecco come fare:

  1. Scegli il tuo video: Seleziona un video dalla tua libreria.
  2. Modifica in un cortometraggio: clicca sull’opzione “Crea” sotto la descrizione del video > Seleziona “Modifica in un cortometraggio”.
  3. Seleziona il segmento video: Puoi scegliere fino a 60 secondi.
  4. Modifica e carica: Applica tocchi creativi come i filtri e poi tocca Carica.

Suggerimento: se vuoi usare l’AI per creare dei corti di YouTube dai tuoi contenuti di lunga durata, Opus Clip è uno degli strumenti più semplici per farlo. Ed è gratis.

Opzione #3: Riproporre i video dei social media

Molti creatori di contenuti hanno un tesoro di contenuti provenienti dalle loro imprese passate su piattaforme come TikTok o Instagram.

Questi video, che potrebbero aver già attirato l’attenzione, possono essere riproposti senza sforzo per adattarsi al formato dei cortometraggi di YouTube, dando loro una seconda vita e ampliando la loro portata.

Il momento migliore per pubblicare i corti di YouTube

Vantaggi della riproposizione di vecchi video in cortometraggi:

1. Massimizzare gli sforzi precedenti

I contenuti che hai già creato e pubblicato possono essere riutilizzati, garantendo che il tempo e l’energia investiti non vadano sprecati. Ogni piattaforma ha il suo pubblico e il repurposing estende la portata dei tuoi contenuti originali.

2. Opportunità di monetizzazione

YouTube Shorts offre un modello di monetizzazione diverso rispetto a TikTok o Instagram. Migrando i tuoi video su questa piattaforma, potrai attingere a un ulteriore flusso di entrate.

3. Aumentare la coerenza del marchio

La riproposizione dei contenuti ti permette di presentare un messaggio e un branding coerente su diverse piattaforme, assicurandoti che gli spettatori ti riconoscano e si ricordino di te, indipendentemente dalla piattaforma su cui si trovano.

Quanto paga YouTube Shorts per 1 milione di visualizzazioni

Stai condividendo i tuoi contenuti su tutti i canali dei social media?

Come riutilizzare in modo efficace:

Ottimizzazione video

Assicurati che i tuoi vecchi contenuti rientrino nel formato verticale 9:16 utilizzato da YouTube Shorts. I video potrebbero dover essere ritagliati o riformattati per adattarsi a questo nuovo formato.

Metadati coerenti

Assicurati di utilizzare titoli, descrizioni e tag pertinenti per aumentare la scopribilità dei tuoi corti. Ricorda, anche se il contenuto viene riproposto, i suoi metadati devono essere ottimizzati per il pubblico di YouTube.

Aggiungi valore

Valuta la possibilità di aggiungere nuovi elementi o di modificare i vecchi contenuti per renderli più freschi. Potrebbe trattarsi di nuove voci fuori campo, di una grafica aggiuntiva o anche di fatti aggiornati.

Coinvolgere il pubblico

A differenza di TikTok o Instagram, YouTube offre un sistema di commenti e community diverso. Coinvolgi i tuoi spettatori rispondendo ai commenti e magari creando dei corti che rispondano alle domande o ai feedback degli utenti.

Il repurposing non riguarda solo il riciclo dei contenuti.

Si tratta di riconoscere il potenziale di ciò che hai già creato e di presentarlo sotto una nuova luce a un pubblico diverso.

Come creatore, portando i tuoi vecchi video di TikTok o Instagram su YouTube Shorts, non solo amplierai la tua portata, ma sfrutterai al meglio ogni contenuto che produci.

Opzione #4: Sfruttare i contenuti di altre persone per l’automazione

L’ecosistema di YouTube è sempre stato ricco di opportunità per i creatori di contenuti creativi.

Ma con l’avvento dei cortometraggi di YouTube, è emersa una nuova strada per chi vuole sfruttare al meglio i contenuti esistenti: la pratica nota come YouTube Automation.

Ma cosa significa esattamente? E come fanno i creatori di contenuti a monetizzare?

Sfruttare i contenuti di altri: Una rapida panoramica

L’automazione di YouTube è la pratica di curare, modificare e ripubblicare contenuti esistenti, spesso con modifiche minime, per soddisfare il pubblico degli short.

Non si tratta di rubare contenuti.

Si tratta piuttosto di sfruttare i contenuti già disponibili (come podcast, interviste, ecc.) e di renderli più digeribili e coinvolgenti per il formato short.

Ecco come puoi farlo:

1. Remixare i video di YouTube esistenti

Con la funzione “Remix” puoi scegliere un frammento di un video altrui e aggiungere il tuo tocco. Per ora questa funzione è disponibile principalmente su iOS.

Il momento migliore per pubblicare su YouTube Shorts

Puoi creare facilmente dei cortometraggi su YouTube con la funzione Remix

  • Scegliere un video da remixare: Clicca sull’opzione “Remix” sotto la descrizione del video, quindi seleziona lo strumento “Taglia” per scegliere il segmento desiderato.
  • Aggiungi il tuo contenuto: Qualsiasi contenuto aggiuntivo che crei o aggiungi sarà allegato subito dopo il segmento scelto.
  • Finalizza: Modifica e carica come faresti quando produci un contenuto da zero.

2. Scarica e modifica i video

Se stai puntando a contenuti non disponibili per il remix diretto, come i podcast, puoi utilizzare strumenti per scaricare questi video in alta qualità (ad esempio, un downloader da MP4 a 1080p).

Dopo il download:

  • Modifica con il tuo software preferito: Software come Adobe Premiere Pro, CapCut o InShot possono essere utilizzati per tagliare questi video di lunga durata in cortometraggi coinvolgenti e di dimensioni ridotte.
  • Contenuti di tendenza: Attualmente, molti creatori stanno scaricando podcast completi – di personaggi come Joe Rogan o Jocko Willink – e li trasformano in una serie di corti di YouTube.

Come creare cortometraggi su YouTube

Le clip del podcast di Joe Rogan ottengono milioni di visualizzazioni.

Monetizzare la tendenza dei cortometraggi automatici su YouTube

Diversi creatori hanno già colto questa tendenza, gestendo canali dedicati esclusivamente a questi corti riproposti.

Questi canali stanno registrando una rapida crescita, soprattutto quelli che hanno saputo sfruttare in modo efficace nicchie popolari come:

  • Motivazione
  • Miglioramento personale
  • Stili di vita delle celebrità
  • Punti salienti dello sport
  • Le vite dei ricchi e famosi
  • Scene di film

Di conseguenza, fanno guadagnare ai loro proprietari ingenti entrate pubblicitarie.

Tuttavia, una parola di cautela.

Assicurati sempre di rispettare le leggi sul copyright e di dare credito a chi ne ha diritto.

Ricorda che YouTube ha politiche di copyright molto severe e le ripetute violazioni possono portare alla demonetizzazione del canale o addirittura alla sua sospensione.

Ora… vai a creartene uno tuo

Come puoi vedere, sia che tu sia un creatore di contenuti video esperto o alle prime armi, c’è un approccio adatto a te.

Creando da zero, sfruttando i contenuti esistenti o riproponendoli da altre piattaforme, puoi trovare l’opzione che fa per te.

Grazie a queste strategie e a questi strumenti, potrai sfruttare al meglio i corti di YouTube e ottenere un coinvolgimento senza precedenti.

Quindi, rimboccati le maniche e inizia a filmare!

Non sai cosa filmare? O uno qualsiasi dei fondamenti?

Continua a leggere…

Ti insegneremo gli elementi essenziali come il rapporto d’aspetto ottimale, la lunghezza perfetta e come fare un brainstorming delle idee per il tuo cortometraggio.

Come decidere quale tipo di cortometraggi YouTube realizzare

Iniziare con i cortometraggi di YouTube può sembrare un po’ opprimente, soprattutto per la pletora di contenuti già presenti.

Ma ricorda la regola d’oro: Il contenuto è il re, il contesto è la regina.

Inizia pensando alla fine.

Quale storia vuoi raccontare in 60 secondi o meno?

Vuoi educare, intrattenere o condividere un’esperienza?

Una volta ottenuta questa chiarezza, il resto diventa molto più facile.

Passi per iniziare a creare cortometraggi:

  • Brainstorm: Annota le idee. Pensa alle tendenze, ma considera anche ciò che è autentico per te.
  • Storyboard: Pianifica le inquadrature. Anche per un video di 60 secondi, un po’ di pianificazione può fare un’enorme differenza.
  • Scatta: Usa la fotocamera integrata dell’app YouTube o il tuo dispositivo preferito. Ricorda che una buona illuminazione può elevare i tuoi contenuti.
  • Modifica: mentre YouTube fornisce strumenti di editing di base, diverse app di terze parti offrono funzioni avanzate. Vale la pena di esplorarlo.
  • Musica e suoni: YouTube offre una libreria di canzoni e suoni. Trova quello che si adatta meglio all’atmosfera del tuo video.

Dimensioni e rapporto d’aspetto dei cortometraggi YouTube

Dato che Shorts è un’esperienza prevalentemente incentrata sui dispositivi mobili, i tuoi video devono apparire straordinari su quello schermo.

Punta su un rapporto di aspetto 9:16, che è l’equivalente verticale del formato 16:9 widescreen che conosciamo bene.

Quanto dura un cortometraggio su YouTube

Rapporto d’aspetto dei cortometraggi di YouTube

In questo modo il tuo video occupa l’intero schermo del cellulare, offrendo un’esperienza coinvolgente.

E sì, anche se puoi usare altri rapporti di aspetto, 9:16 è il più ottimizzato per i corti.

Quanto può essere lungo un cortometraggio su YouTube?

La durata massima di un cortometraggio su YouTube è di 60 secondi, ma questo non significa che tutti i cortometraggi che realizzi debbano essere di quella lunghezza.

Analizza i tuoi contenuti.

A volte, un corto di 15 secondi può essere più d’impatto di un’azione prolungata.

La chiave è assicurarsi che ogni secondo fornisca valore.

Ricorda che la bellezza dei corti sta nella loro capacità di coinvolgere gli spettatori. Non si tratta solo di creare contenuti brevi, ma di far sì che gli utenti mettano “mi piace”, commentino, discutano e condividano i contenuti brevi.

Un’azione per te: Pensa a un argomento che ti sta a cuore. Come lo presenteresti in 30 secondi? 45 secondi? Ora sfida te stesso a farlo in 15 minuti. Cosa cambia?

Fai risaltare i tuoi pantaloncini

Nel vasto mare dei cortometraggi di YouTube, come puoi fare in modo che i tuoi non passino in secondo piano?

Come pubblicare i cortometraggi di YouTube

Si tratta di quei dettagli più fini, di quei piccoli accorgimenti che possono distinguerti.

Come cambiare la miniatura dei corti di YouTube

Ah, l’arte della prima impressione!

La tua miniatura è la prima cosa che gli utenti vedono, quindi è meglio fare una buona impressione…

Purtroppo YouTube non ti permette di fare la prima impressione da solo…

Non puoi scegliere la miniatura. Viene generato automaticamente dal video.

Tuttavia, abbiamo un consiglio per migliorare la miniatura che YouTube imposta per te. Se inserisci i sottotitoli nel video, otterrai più click. I sottotitoli o il testo aggiungono più contesto a ciò che il lettore sta per guardare e hanno un CTR più alto.

Dimensione dei cortometraggi di YouTube: Qualità e quantità

Forse starai pensando: “Una qualità maggiore equivale a una dimensione maggiore del file, giusto?”.

Non necessariamente.

Con i pantaloncini, si tratta di trovare un equilibrio.

Se da un lato vuoi che i tuoi video siano di buona qualità, dall’altro è necessario che si carichino velocemente.

La dimensione del file deve essere inferiore a 10MB.

In questo modo si garantisce un caricamento rapido mantenendo la qualità. Fortunatamente, la maggior parte dei moderni software di editing ti permette di modificare le impostazioni di esportazione per ottenere il giusto equilibrio.

Rimani con me, perché tra poco entreremo nel vivo dell’ottimizzazione.

Le miniature e le dimensioni sono solo la punta dell’iceberg.

Esistono piccoli trucchi e strategie collaudate che possono far salire alle stelle la visibilità e il coinvolgimento dei tuoi corti .

Pubblica il tuo capolavoro

Hai fatto il lavoro duro: hai ideato, filmato, montato e ottimizzato il tuo cortometraggio su YouTube. Ora è il momento che il mondo lo veda.

Questa fase è fondamentale perché determina il modo in cui i tuoi contenuti vengono distribuiti al tuo pubblico. Immergiamoci in questa storia.

Come caricare i cortometraggi su YouTube: La guida passo-passo

La buona notizia? Caricare i cortometraggi è semplice come caricare un normale video di YouTube, ma con alcune sfumature adatte all’esperienza dei cortometraggi.

1. Accedi a YouTube

Sul tuo dispositivo mobile o desktop, vai su YouTube e assicurati di aver effettuato l’accesso al tuo canale.

2. Clicca sull’icona “+”.

Si trova in basso sullo schermo del cellulare o in alto a destra sul desktop.

3. Seleziona “Carica un video”.

Questo ti porterà alla schermata di caricamento.

4. Scegli il tuo video

Naviga nella galleria o nella memoria del tuo dispositivo e scegli il tuo Short.

5. Aggiungi dettagli

Come per qualsiasi video di YouTube, inserisci il titolo (che sia accattivante!), la descrizione (ricorda le parole chiave?) e i tag.

6. Imposta la visibilità

Puoi scegliere di pubblicarlo immediatamente, programmarlo per un secondo momento o mantenerlo non elencato per condividerlo con persone selezionate.

7. Pubblica!

Questo è tutto. Il tuo corto sarà ora disponibile nella sezione “Corti” del tuo canale e potrebbe essere inserito nello scaffale dei corti di YouTube.

Il momento migliore per pubblicare i cortometraggi su YouTube

Un consiglio: includi “#Corti” nel titolo o nella descrizione del tuo video. Aiuta YouTube a identificarlo facilmente e potrebbe favorire una migliore scopribilità.

Il momento migliore per pubblicare i cortometraggi su YouTube

Il tempismo può essere tutto. Immagina di creare un corto impeccabile e di rilasciarlo quando il tuo pubblico dorme o è impegnato in altro modo.

Le ricerche suggeriscono che può essere efficace postare tra le 14:00 e le 16:00, in coincidenza con le pause pomeridiane e le ore di riposo. Tuttavia, questo varia in base ai dati demografici e alle regioni.

Studia il comportamento del tuo pubblico utilizzando le analisi di YouTube.

Quando sono più attivi i tuoi iscritti?

Prova questo: Nella prossima settimana, sperimenta. Pubblica i corti in momenti diversi e monitora il coinvolgimento. Identifica i modelli. In questo modo otterrai una risposta personalizzata, piuttosto che un generico orario migliore.

Come ottenere più visualizzazioni sui cortometraggi di YouTube

Esempi di brand vincenti con i cortometraggi di YouTube

Raccogliere spunti dalle storie di successo può offrire una direzione, stimolare la creatività e testimoniare il potere di trasformazione dei cortometraggi di YouTube per i brand. Ecco un approfondimento su come alcuni creatori e giganti del settore stanno sfruttando al meglio questo formato.

1. Nike

Nike è stata all’avanguardia nello storytelling del marchio. Con i cortometraggi di YouTube, hanno evoluto il loro stile narrativo per essere più concisi ma d’impatto.

Quanto paga YouTube Shorts

Invece di limitarsi a mostrare i prodotti, offrono scorci di viaggi di atleti, frammenti di ispirazioni e anticipazioni su eventi o prodotti in arrivo.

L’uso di immagini dal ritmo incalzante, abbinato a una musica coinvolgente, garantisce il coinvolgimento dello spettatore in quei momenti fugaci.

2. Gordon Ramsay:

Come guadagnare con i cortometraggi di YouTube

Gordon Ramsay ha utilizzato brillantemente gli shorts per soddisfare la vita frenetica dei suoi oltre 20 milioni di abbonati.

Grazie alla condivisione di ricette abbreviate, di anticipazioni delle sue avventure culinarie e di momenti scanzonati dietro le quinte, ha sviluppato un legame unico e personale con gli spettatori.

La sua personalità, compressa in questi brevi segmenti, amplifica l’attrattiva del suo marchio.

3. Red Bull:

Red Bull non è nuova alla creazione di contenuti avvincenti. Il passaggio ai cortometraggi è caratterizzato da rapidi montaggi di sport estremi, highlights di eventi e servizi sugli atleti.

Queste clip, spesso accompagnate da una musica dinamica, incarnano l’essenza del marchio, ovvero il vivere al limite, e aiutano a generare un numero maggiore di visualizzazioni.

Quanto paga YouTube Shorts per 1000 visualizzazioni

4. Tim Ferriss:

L’autore e imprenditore, famoso per la serie “4 ore”, si è avventurato nei cortometraggi per condividere saggezze in pillole, consigli di produttività e punti salienti del suo podcast.

I cortometraggi di Tim fungono da perfetti teaser, spingendo gli spettatori a esplorare i suoi contenuti più lunghi.

Come cambiare la miniatura dei cortometraggi di YouTube

I cortometraggi di Tim Ferris su YouTube

Inoltre, forniscono un valore rapido allo spettatore, rafforzando la sua immagine di guru della produttività.

Di seguito vedrai che per rendere più efficiente il suo processo di produzione di contenuti, carica gli stessi identici contenuti su Instagram Reels.

Questo amplia il suo raggio d’azione e lo aiuta a raggiungere un maggior numero di clienti.

Quando verranno monetizzati i cortometraggi di YouTube

I cortometraggi di Tim Ferriss riproposti come bobine

Una cosa su cui riflettere: Qual è il messaggio principale del tuo marchio? Come puoi racchiuderlo in una forma breve? Puoi offrire suggerimenti rapidi, scorci dietro le quinte o magari sfruttare i contenuti generati dagli utenti?

Bene, ora che abbiamo approfondito le sfumature della pubblicazione e controllato le strategie dei migliori giocatori, sei pronto a scoprire i segreti della monetizzazione dei tuoi corti?

Bene, ora ti forniremo le chiavi per la monetizzazione di YouTube Shorts.

Il gioco dei numeri: Monetizzare i cortometraggi di YouTube

Ricordi quando abbiamo iniziato questo viaggio, immergendoci nel mondo dei cortometraggi di YouTube?

Hai imparato l’arte e le tecniche e hai visto vincere i grandi giocatori.

Ma ora parliamo di ciò che conta davvero per molti creatori:

Il denaro.

Cortometraggi Youtube 2

Ci addentreremo nei dettagli della monetizzazione dei tuoi contenuti su YouTube Shorts.

Capire l’evoluzione delle politiche di monetizzazione di YouTube

Prima di addentrarci nei numeri veri e propri, è fondamentale capire il panorama.

La monetizzazione di YouTube avviene tradizionalmente attraverso il Programma Partner (YPP).

Tuttavia, con l’introduzione degli short, le cose sono un po’ diverse.

Al momento, i cortometraggi di YouTube non guadagnano attraverso il normale meccanismo AdSense dei video standard di YouTube.

Al contrario, YouTube ha istituito un Fondo per i cortometraggi, un fondo dedicato per premiare i creatori per i loro contenuti eccezionali sui cortometraggi.

È il modo in cui YouTube incoraggia i contenuti di qualità mentre perfeziona le strategie di monetizzazione per questa piattaforma.

I criteri di ammissibilità? Devi far parte dell’YPP.

Pantaloncini YouTube taglia 2

Devi avere almeno 1.000 abbonati, che puoi acquistare qui.

E devi avere almeno 4.000 ore di vigilanza pubblica valide negli ultimi 12 mesi, oppure…

10 milioni di visualizzazioni pubbliche valide dei cortometraggi negli ultimi 90 giorni. Quello che è arrivato prima.

Come fare soldi con i cortometraggi di Youtube

  1. Entrate pubblicitarie
  2. Sponsorizzazioni e marketing di affiliazione
  3. Merchandising
  4. Iscrizioni al canale
  5. Super grazie
  6. Altri modi

Come guadagnare con i cortometraggi su YouTube

Ormai hai capito cosa sono i corti di YouTube, come crearli e come massimizzarne l’impatto.

Ma affrontiamo l’elefante nella stanza: Come si monetizzano i cortometraggi?

Mentre i video tradizionali di YouTube hanno flussi di guadagno ben consolidati,

I pantaloncini sono relativamente nuovi alla festa.

Tuttavia, con l’aggressiva spinta di YouTube nello spazio dei contenuti brevi, le possibilità di monetizzazione si sono ampliate in modo significativo.

In questa sezione ti sveleremo strategie comprovate per guadagnare con i cortometraggi di YouTube, assicurandoti che i tuoi sforzi creativi vengano premiati.

1. Entrate pubblicitarie: Incassare i clic

Il metodo di monetizzazione principale di YouTube è sempre stato quello degli annunci pubblicitari. Ma come funziona per i pantaloncini?

L’adesione al Programma di partnership di YouTube (YPP) è il tuo biglietto da visita.

Una volta iscritto, puoi monetizzare i tuoi short attraverso gli annunci.

Ecco l’inghippo: i ricavi di questi annunci vengono messi insieme e poi distribuiti in base alle quote di visualizzazioni ottenute dai creatori.

Analizziamo i numeri:

  • Il 45% degli introiti pubblicitari che YouTube genera dai cortometraggi viene distribuito ai creatori.
  • In media, i guadagni dei corti vanno da 0,01 a 0,06 dollari per 1.000 visualizzazioni.

Anche se questo dato potrebbe sembrare inferiore a quello dei video di lunga durata, ricorda che i corti sono più facili da produrre e, con la giusta strategia, possono diventare virali e raccogliere milioni di visualizzazioni.

2. Sponsorizzazioni e marketing di affiliazione: La connessione con il marchio

Sei a corto di tempo? Non c’è da preoccuparsi.

I cortometraggi di YouTube offrono un’opportunità unica di influencer marketing in dosi ridotte.

Partecipa a brevi sponsorizzazioni in cui presenti rapidamente il prodotto di un marchio, guadagnando in cambio una somma cospicua.

Ma non si ferma qui.

Con il marketing di affiliazione, puoi inserire senza problemi le promozioni dei prodotti nei tuoi contenuti.

Ogni volta che un prodotto viene acquistato utilizzando il tuo link, ricevi una commissione.

Sebbene il video possa essere breve, il potenziale di guadagno non lo è di certo.

E ricorda: il tuo pubblico si fida di te e questa è la tua più grande risorsa.

Prima di lanciarti in sponsorizzazioni o affiliazioni, comunica in modo trasparente con il tuo pubblico.

Ad esempio, una rapida informativa sui contenuti sponsorizzati può aiutare molto a mantenere la fiducia del pubblico. Inoltre, scegli marchi e prodotti che siano davvero in sintonia con il tema del tuo contenuto e con le preferenze del pubblico.

3. Merce e prodotti

Se ti sei creato un pubblico considerevole, perché non vendere del merchandising?

Magliette, prodotti alimentari, tazze, felpe con cappuccio, adesivi, chitarre, skateboard, tutto quello che vuoi….

Metti il tuo marchio e il tuo stile unico su di loro e se hai un numero di follower abbastanza grande, puoi trasformarlo in un flusso di entrate consistente.

I tuoi shorts sono il modo perfetto per mettere in mostra questi articoli.

Un rapido teaser della tua ultima merce può portare a un’impennata delle vendite.

Il merchandising può essere una miniera d’oro, ma è fondamentale assicurarsi che i prodotti siano di ottima qualità.

Collabora con venditori di fiducia, procurati dei campioni di prodotti prima di finalizzarli e presta molta attenzione al tuo branding.

Dopo tutto, non si tratta solo di merce, ma di un’estensione del tuo marchio.

Come caricare i corti di YouTube 2

Mr. Beast utilizza i suoi shorts per pubblicizzare le sue linee di prodotti, come Feastables, che hanno fruttato milioni di dollari di vendite.

4. Iscrizioni al canale: L’Inner Circle

Sei pronto a premiare i tuoi fan più fedeli?

Offri l’iscrizione al canale.

In cambio di un canone mensile, gli abbonati ottengono contenuti esclusivi, shoutout e altri vantaggi.

Tuttavia, c’è una fregatura: devi far parte dell’YPP e vantare un numero di abbonati superiore a
di abbonati superiore a 1.000.

La monetizzazione attraverso le iscrizioni ai canali non è un gioco “imposta e dimentica”.

Aggiorna continuamente i vantaggi in base al feedback.

Forse una sessione esclusiva di domande e risposte o uno shoutout mensile?

Ascolta i tuoi iscritti e mantieni le offerte fresche e allettanti.

5. Un super ringraziamento: Perché ogni piccolo aiuto è utile

Immagina che i tuoi spettatori abbiano il potere di darti una mancia per dimostrare il loro apprezzamento per i tuoi contenuti.

Entra: Super Grazie.

Come realizzare i cortometraggi di YouTube 2

Questa funzione, disponibile sui cortometraggi idonei, consente agli spettatori di offrire gratitudine in denaro.

È una testimonianza del valore dei tuoi contenuti e una comoda fonte di guadagno.

Più coinvolgi il tuo pubblico, più è probabile che ti sostenga economicamente. Un semplice riconoscimento di un consiglio Super Grazie o una risposta attiva ai commenti possono amplificare la fedeltà degli spettatori.

Questa fedeltà si traduce spesso in un aumento delle visualizzazioni, delle iscrizioni e persino delle vendite di prodotti.

6. Diversificare, Diversificare, Diversificare

Perché fermarsi a un solo flusso di entrate quando puoi averne molti?

Dalle iscrizioni a YouTube Premium (che pagano i creatori in base al tempo di visione) alle Super Chat e ai Super Sticker durante le dirette streaming, le opportunità sono vaste.

Alcuni creatori si avventurano anche nel crowdfunding, nei prodotti o lanciano corsi online.

I famosi YouTubers Nelk Boys hanno anche i loro prodotti con il marchio “Happy Dad“, che promuovono sui loro canali Short.

Come caricare i cortometraggi su YouTube

I Nelk Boys usano i loro cortometraggi su YouTube per pubblicizzare i loro prodotti.

Quindi, qual è il prossimo passo? Probabilmente sei in fermento e stai pensando a come monetizzare i tuoi corti.

Ma è fondamentale affrontare il problema con una strategia.

Nelle prossime sezioni approfondiremo quanto YouTube paga effettivamente gli short e forniremo le tattiche per massimizzare i tuoi guadagni.

Quanto pagano i cortometraggi di YouTube? Una panoramica completa

Quanto pagano i cortometraggi di YouTube per 1.000 visualizzazioni?

Innanzitutto è fondamentale chiarire che, a differenza dei video tradizionali di YouTube, Shorts non ha un CPM (Costo Per Mille) standardizzato.

Dal momento che si basa sul Fondo per i Corti, i pagamenti possono variare.

In base a vari rapporti e ai feedback dei creatori, per 1.000 visualizzazioni i guadagni possono variare da 0,10 a 3 dollari, a seconda della geografia del pubblico, del tasso di coinvolgimento e delle prestazioni complessive del video nello scaffale dei cortometraggi.

Quanto pagano i cortometraggi di YouTube per 1 milione di visualizzazioni?

Qui le cose si fanno interessanti.

Considerando il range di cui sopra, se il tuo corto diventa virale e raggiunge un milione di visualizzazioni, avrai un guadagno potenziale compreso tra i 100 e i 3.000 dollari.

Una bella gamma, vero?

Ma questa è la natura della bestia attualmente.

Ricorda che molto dipende da fattori come l’ubicazione del pubblico (le visualizzazioni da paesi con una spesa pubblicitaria più alta in genere attirano di più), il grado di coinvolgimento dei tuoi contenuti e il loro andamento in termini di like, condivisioni e commenti.

Strategie avanzate: Come ottenere più visualizzazioni sui cortometraggi di YouTube

Hai imparato l’arte di creare.

Ora, come puoi fare in modo che queste creazioni non si perdano nell’immenso mare di contenuti e raggiungano effettivamente il pubblico a cui sei destinato?

Approfondimenti su algoritmi, argomenti di tendenza e trucchi di coinvolgimento

1. L’algoritmo è il re

Proprio come la piattaforma principale di YouTube, Shorts funziona in base a un algoritmo.

I dettagli? YouTube è sempre stato un po’ misterioso, ma le metriche di coinvolgimento (like, condivisioni, commenti) giocano senza dubbio un ruolo importante.

Quindi, mantieni i tuoi contenuti coinvolgenti.

Vuoi che lo spettatore guardi il tuo video più volte, si senta obbligato a commentarlo e lo condivida con i suoi amici.

2. Cavalcare l’onda delle tendenze

Ricordi l’Ice Bucket Challenge?

O forse l’ultima tendenza della danza?

Essere veloci nel cogliere e produrre contenuti legati alle tendenze virali può darti una spinta significativa.

Usa strumenti come Google Trends o la pagina dei trend di YouTube per rimanere aggiornato.

3. Impegnarsi, impegnarsi, impegnarsi

Rispondi ai commenti. Impegnati con altri creatori.

Promuovi i tuoi corti su altre piattaforme di social media.

Più sei attivo e reattivo, meglio è.

4. Potenziamento con FreewaySocial

Vuoi monetizzare il tuo account YouTube Shorts rapidamente e con un coinvolgimento autentico?

Non si tratta sempre di aspettare pazientemente la crescita organica.

Con FreewaySocial puoi ottenere più visualizzazioni fin dal primo giorno assicurandoti abbonati, like e tempo di visione legittimi.

Rafforzando le statistiche del tuo canale, non solo dai il via al tuo percorso di monetizzazione, ma fai anche una dichiarazione convincente all’algoritmo di YouTube.

Fai in modo che i tuoi corti abbiano la visibilità che meritano con Freeway Social e fai entrare il tuo canale nel Partner Program il prima possibile .

5. Collaborazioni

Collabora con altri YouTuber o influencer. Espone i tuoi contenuti al loro pubblico e viceversa. Vincere su tutti!

6. Pubblicazione regolare

L’algoritmo di YouTube ama la coerenza.

Tieni un programma e rispettalo.

In questo modo il tuo pubblico è coinvolto e l’algoritmo è contento.

7. Crossposting e legge del sette

È l’ABC del marketing.

Più i tuoi contenuti vengono visti, meglio è.

Inoltre, secondo la legge del sette, un cliente deve vedere una pubblicità sette volte prima di agire.

Questo vale anche per i pantaloncini.

Fai il crossposting dei tuoi corti di YouTube su piattaforme come TikTok e Instagram Reels.

Assicurati di dare un’occhiata anche alla nostra altra guida sui Mulinelli Instagram.

Presentando i tuoi contenuti su più piattaforme, rafforzi il tuo marchio e i tuoi contenuti, rendendo gli spettatori più propensi a impegnarsi, iscriversi e convertire.

Prova a casa tua: Scegli una delle strategie menzionate sopra. Attualo per il mese successivo. Controlla la differenza di coinvolgimento e di visualizzazioni. Iterare e migliorare.

Pensieri finali sui cortometraggi di YouTube

Nel nostro approfondimento sui cortometraggi di YouTube, abbiamo analizzato tutto, dalle basi alle strategie di monetizzazione.

La creazione di cortometraggi d’impatto richiede un mix di creatività e strategia.

Ma ricorda che la domanda di video di breve durata è enorme e YouTube Shorts rappresenta un’opportunità d’oro per catturare questa domanda.

Approfittane subito, migliora la tua portata e sblocca nuovi flussi di entrate.

Dai il via ai tuoi cortometraggi su YouTube!

Ora vorrei sentire il tuo parere:

Hai già riproposto i tuoi video lunghi in corti?

Fammi sapere nei commenti qui sotto.


Domande frequenti (FAQ) sui cortometraggi di YouTube

Stai iniziando a lavorare con i cortometraggi di YouTube e sei curioso di conoscere i dettagli di questa piattaforma?

Non sei solo!

Abbiamo raccolto le domande più frequenti dei creatori in erba come te e abbiamo fornito risposte esaurienti:

1. Cosa sono i cortometraggi di YouTube?

I cortometraggi di YouTube sono video di breve durata, fino a 60 secondi, ottimizzati per la visualizzazione su dispositivi mobili e progettati per competere con piattaforme come TikTok.

2. Come si creano i cortometraggi di YouTube?

Creare dei corti è semplice. Usa la fotocamera di YouTube Shorts nell’app mobile o carica video verticali (formato 9:16) della durata massima di 60 secondi. Puoi anche includere “#Corti” nel titolo o nella descrizione per maggiore chiarezza.

3. Come posso ottenere più visualizzazioni sui cortometraggi di YouTube?

Per aumentare le visualizzazioni è necessario un mix di contenuti di qualità, pubblicazioni regolari, musica o sfide di tendenza e l’ottimizzazione del titolo, della descrizione e degli hashtag del tuo video per renderlo più visibile. Alcune persone acquistano anche visualizzazioni su YouTube per ottenere più visualizzazioni.

4. Quanto può essere lungo un corto di YouTube?

I cortometraggi di YouTube possono avere una durata massima di 60 secondi.

5. Quanto paga YouTube Shorts?

Il pagamento varia, ma in media i guadagni di YouTube Shorts possono variare da 0,01 a 0,06 dollari per 1.000 visualizzazioni. I pagamenti aumentano in modo significativo con l’aumento degli spettatori.

6. Quanto pagano i cortometraggi di YouTube per 1.000 visualizzazioni? O 1 milione di visualizzazioni?

Per 1.000 visualizzazioni, i creatori possono guadagnare da 0,01 a 0,06 dollari. Pertanto, per 1 milione di visualizzazioni, i guadagni potrebbero essere compresi tra 10 e 60 dollari, a seconda di diversi fattori come il coinvolgimento e i dati demografici del pubblico.

7. Qual è il momento migliore per pubblicare i corti di YouTube?

Non esiste una risposta unica per tutti. È fondamentale analizzare le statistiche di YouTube per capire quando il tuo pubblico è più attivo. Tuttavia, la coerenza nella pubblicazione dei post è più importante della tempistica specifica.

8. Quali sono le dimensioni e le proporzioni dei cortometraggi di YouTube?

Il rapporto d’aspetto ideale per i cortometraggi è 9:16 (verticale), in linea con la maggior parte degli schermi degli smartphone.

9. Come faccio a caricare i cortometraggi di YouTube?

Puoi utilizzare la telecamera dedicata ai cortometraggi sull’app mobile di YouTube o caricare un video verticale tramite il normale pulsante di caricamento su YouTube, assicurandoti che soddisfi i criteri dei cortometraggi.

10. Come posso monetizzare i miei cortometraggi su YouTube?

Sebbene le entrate pubblicitarie siano un metodo, i creatori possono anche sfruttare le sponsorizzazioni, il marketing di affiliazione, le vendite di merchandising, le iscrizioni ai canali e la funzione Super Ringraziamenti.

11. C’è differenza tra la pubblicazione di corti su YouTube e quella di video normali?

Sì. Sebbene il processo di caricamento sia simile, i cortometraggi sono progettati per la visualizzazione mobile e verticale e hanno una posizione distinta nella homepage di YouTube e nelle pagine dei canali.

12. Posso monetizzare i corti di YouTube come i normali video?

Sebbene alcuni metodi di monetizzazione si sovrappongano, i cortometraggi di YouTube offrono strade uniche come il Fondo per i cortometraggi di YouTube. Tuttavia, i metodi standard come le sponsorizzazioni e le vendite di merchandising rimangono applicabili.

13. Come faccio a massimizzare i guadagni con i cortometraggi di YouTube?

Diversifica i flussi di entrate. Sebbene le entrate pubblicitarie siano una delle strade percorribili, l’integrazione di sponsorizzazioni, marketing di affiliazione e vendita di prodotti può incrementare notevolmente le tue entrate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello
Torna in alto